Il vescovo di Piana nominato segretario della Congregazione per le Chiese Orientali

Associazioni

PIANA DEGLI ALBANESI. Andrà a guidare il dicastero vaticano che si occupa delle comunità cattoliche orientali sparse in tutto il mondo. Il settantaduenne Giorgio Demetrio Gallaro, vescovo di Piana degli Albanesi, è stato –infatti- nominato segretario della Congregazione per le Chiese Orientali.

Andrà a Roma, al Vaticano con titolo il personale di arcivescovo. A renderlo noto è la Santa Sede. A nominarlo è stato papa Francesco, che già 5 anni fa lo aveva voluto vescovo all’Eparchia di Piana degli Albanesi. Dove Gallaro è stato apprezzato per aver risanato una difficile situazione economica e finanziaria. Nato a Pozzallo, in provincia di Ragusa, Gallaro ha studiato al seminario di Noto e è stato a lungo negli Stati Uniti: Massachussets, Connecticut e Pennsylvania. Dal 2011 ha ricoperto la carica di vice-presidente della Società di Diritto Orientale e dal 2013 è Consultore della Congregazione per le Chiese Orientali. Ha svolto gli uffici di sincello per gli affari canonici e di vicario giudiziale nell’Arcieparchia di Pittsburgh. Una lunga esperienza internazionale che ha sicuramente favorita la scelta di Gallaro a segretario della Congregazione per le Chiese Orientali.

Partner
professione casa

“L’ho saputo venerdì – racconta – mentre mi trovavo a Bari per un convegno. È stato come un lampo a ciel sereno. A darmi la lettera del Santo Padre è stato il cardinale Leonardo Sandri. Non potevo dire di no”. Gallaro resterà a Piana degli Albanesi fino alla metà di aprile. “Lunedì comincia la nostra quaresima – ricorda – ed ho chiesto di poter rimanere fino a Pasqua per poi trasferirmi a Roma, al Vaticano”.

Nel frattempo all’Eparchia di Piana si avvierà l’iter per la successione: verranno scelti tre nomi per la nunziatura da presentare al Papa. (LEAS)

Tagged