giovedì, Luglio 16, 2020

La lettera aperta di Siviglia a Vallejatonews: “Amministratori comunali distratti”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviataci dalla “Lista Siviglia sindaco” sull’affidamento in concessione dell’area pubblica di piazza Giovanni Paolo II.

Partner
Bar Marena


Egr. Direttore, sentiamo il dovere di rendere noto attraverso il suo giornale un fatto che con amarezza intendiamo rappresentare, relativamente alla ormai famigerata villetta Papa Giovanni Paolo II° di San Giuseppe Jato rinominata dai nostri giovani “ U Rapiddu” tanto per intenderci meglio.
La Giunta Municipale con atto n° 140 del 09/12/2019 dava indirizzo agli uffici preposti di procedere per l’ affidamento in concessione dell’area pubblica denominata piazza Giovanni Paolo II° e l’istallazione di un chiosco prefabbricato per l’esercizio di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande. Da notare che tale atto d’indirizzo è stato deliberato in data antecedente a quanto è accaduto la notte del 14/12/2019 relativamente all’aggressione del nostro giovane concittadino consumata proprio all’interno dell’area in questione.

Premesso che, dal punto di vista politico e gestionale non condividiamo il percorso scelto dell’Amministrazione che nella fattispecie si dimostra incapace e debole di gestire la cosa pubblica, di certo l’affidamento a soggetto terzo per la cura e manutenzione del verde pubblico non fa assolutamente onore alla stessa. Riteniamo persino che le procedure adottate per l’ affidamento dell’area siano discutibili.
Constatiamo:
che l’atto di indirizzo della giunta comunale del 14/12/ 2019 recita “ somministrazione di alimenti e bevande”;
Che l ‘avviso pubblico di manifestazione d’interesse recita invece somministrazione di alimenti e bevande –bar.

Pertanto, riteniamo che trattasi di attività completamente diverse, e che quindi l’avviso pubblico risulta essere difforme da quanto deliberato dalla giunta comunale, nonché da quanto anticipato agli organi di stampa dal Sindaco,il quale annunciava la realizzazione di un parco giochi con annesso chioschetto per La somministrazione di alimenti e bevande.
Ancora, sentiamo il dovere di rivolgere un pensiero alla lista di minoranza in consiglio comunale la quale, seppur autorevolmente rappresentata, distrattamente (ci piace pensare), non reclama le proprie funzioni su competenze del consiglio comunale propedeutiche a quanto l’esecutivo intende fare ,con rispetto del Sig. Presidente del consiglio Giovanni Marino come massima espressione e garante del C.C. che di norme e di leggi dovrebbe essere ferrato.

Perché caro Sig. Direttore, a nostro avviso ancor prima del bando, considerato che stiamo parlando di una area pubblica delimitata e recintata in disponibilità del comune e quindi di concessione di bene patrimoniale a lungo termine, andrebbe modificato e approvato in C.C. il piano di valorizzazione parte integrante del bilancio di previsione,oltre che approvato un apposito regolamento, in atto mancante, relativo a questo tipo di concessione e nella fattispecie per l’istallazione di Chioschi.

Ritornando alla manifestazione d’interesse già pubblicata all’albo pretorio del comune in data 07/01/2020, riteniamo da quanto si evince dallo stesso atto, che trattasi di una cessione di un’area pubblica per attività commerciale “somministrazione di alimenti e bevande –bar” inserita nel contesto di un’area cittadina già abbastanza servita e addirittura satura, ma lasciamo la scelta seppur non condivisibile a chi legittimamente sta amministrando.
Ci sia concesso ancora pensare ad ulteriori “DISTRAZIONI” relative all’avviso pubblico ” manifestazione d’interesse”, che a nostro parere presenta aspetti discutibili sull’assegnazione dell’area e sulla procedura adottata in particolare, l’assenza di capitolato speciale d’appalto necessario per la giusta ed equa valutazione delle eventuali offerte da parte dei soggetti economici partecipanti .
Nel rispetto della volontà politica degli amministratori manifestata attraverso l’atto di indirizzo prodotto , riteniamo che ulteriori “DISTRAZIONI”(a quanto pare contagiose) siano state compiute anche dai preposti dirigenti sul parere di regolarità tecnica e contabile del predetto’atto.

Caro direttore, ci dispiace constatare che, due anni e mezzo di amministrazione Agostaro hanno ben prodotto solo “DISTRAZIONI” che certamente non hanno portato benefici alla nostra Comunità.
Infine nel ringraziarLa, ci auspichiamo che queste nostre perplessità vengano in tempo recepite da chi di competenza, certo è che non possiamo più tollerare di essere amministrati da soggetti diciamo “DISTRATTI”.

Lista Siviglia Sindaco

Partner
Marino assicurazioni

Old Fashion


Similar Articles

Instagram

News Popolari

Definì pagliaccio un concittadino: per i giudici non fu offesa

ROCCAMENA. Diede del “pagliaccio” ad un concittadino in Consiglio comunale, ma non lese il suo onore e la sua reputazione.

Scommesse abusive: chiuso un internet point a S. Giuseppe Jato

Sigilli dei carabinieri nel punto internet di via Stazzone a San Giuseppe Jato. Il controllo dei militari è scattato nei giorni scorsi...

Incendio a Zabbia: danni per oltre un milione di euro

SAN CIPIRELLO. Proseguono le indagini dei carabinieri della compagnia di Monreale sul rogo che sabato notte ha distrutto buona parte del parco...